Lidia Bellodi

Nata Bondeno (Fe) nel 1925, bracciante compartecipante,
ha operato inizialmente insieme al padre, appartenente al gruppo “Maffi – Gargioni”.
Partecipa agli scioperi agricoli del 1944 e alla giornata pre-insurrezionale del 18 febbraio 1945
occupando la piazza di Bondeno insieme ad una sessantina di donne,
dando l’assalto al Municipio bruciando i registri di leva.
Una sua testimonianza compare nel libro di Matilde Morselli “Differenti. Volti e sguardi della Resistenza”

Menu